Il nuovo Parco dei Colli Briantei riparte da qui

12 luglio scorso, nella sede del Parco Regionale della Valle del Lambro, i Sindaci dei Comuni di Arcore, Camparada, Casatenovo e Usmate Velate e il Presidente del Parco hanno sottoscritto una convenzione tra i Comuni aderenti al PLIS Colli Briantei ed il Parco regionale.

Questo documento è un passo avanti importante perché consentirà al Parco dei Colli Briantei di gestire il territorio con la competenza delle strutture di un grande Parco regionale e, al contempo - grazie allo strumento del Comitato del PLIS - preservando la capacità di restare vicino ai cittadini e alle associazioni che lo abitano e lo vivono; una caratteristica che il PLIS dei Colli Briantei ha voluto valorizzare sin dall'inizio del suo percorso.

Questa cooperazione garantirà una migliore gestione amministrativa, renderà più rapido l'iter progettuale delle opere messe in cantiere e, soprattutto, permetterà con maggiore efficacia di partecipare a bandi regionali ed europei destinati alle aree protette e alla tutela ambientale, senza maggiori costi per le casse comunali.

Per noi è il traguardo importante di un percorso che ha portato Casatenovo ad aderire ad una realtà già esistente nella Provincia di Monza e Brianza. Ora il PLIS ha un carattere interprovinciale, offre a Casatenovo un’altra occasione di collaborazione che va oltre il confine lecchese e conferma – in relazione al tema delle Aree vaste - l’omogeneità del nostro territorio con la Brianza monzese.

Gestione Auditorium "G. Fumagalli" di Villa Mariani

Il Comune di Casatenovo, nell’ottica di valorizzare, sia dal punto di vista sociale che culturale, l’Auditorium Graziella Fumagalli sito in Villa Mariani, ha promosso un avviso esplorativo di manifestazione di interesse rivolto alle associazioni culturali che operano prevalentemente in ambito teatrale. Oltre alla valorizzazione della struttura, l'iniziativa è volta ad implementare l'offerta culturale e formativa del Comune di Casatenovo, con particolare riguardo ai giovani e alle attività indirizzate al campo del teatro e drammaturgia, con la possibilità di estendere le attività ad altri settori (danza, fotografia, eventi culturali ed espositivi). L'esperienza della Scuola Civica di Musica, nata diversi anni fa a Casatenovo presso la Scuola Media e poi gestita dal Consorzio Brianteo Villa Greppi proprio in Villa Mariani, è stata e continua ad essere positiva ed apprezzata da tante famiglie e tanti ragazzi. Molti ragazzi nella musica hanno trovato il modo di realizzarsi, di esprimersi, di studiare ed impegnarsi.

Pedonalizzazione piazza Don Giovanni Sala

La Colombina è uno dei Centri più attivi di tutto il territorio. La Piazza Don Giovanni Sala, su cui si affaccia il centro sociale, è attualmente attraversata dalle auto dei residenti di un edificio Aler a fianco del centro. Accogliendo l’utile suggerimento dei rappresentanti dell’omonima associazione, l’Amministrazione Comunale intende realizzare un piccolo intervento sulla viabilità che permetta di rendere completamente pedonale il tratto finale della piazza. Il progetto prevede la realizzazione di un collegamento, alternativo a quello attuale, che renda accessibile l’edificio ALER dalla traversa sinistra di via Leone XIII, posta poco oltre l’innesto da via Misericordia. E’ un intervento relativamente modesto (circa 20.000 euro), il cui finanziamento è stato assicurato con il recente assestamento di bilancio. In questi anni non era stato possibile realizzare l’intervento, sia perché il tratto di via interessato non era ancora proprietà del Comune, ma anche a causa di alcuni problemi legati allo scarico delle acque meteoriche, che in passato avevano creato alcuni disagi ai cittadini residenti su quel tratto di strada.In questi mesi l’Ufficio Tecnico, in accordo con la Polizia Locale, sta predisponendo il progetto, su cui verrà chiesto anche il parere di ALER, che in passato aveva già fornito un consenso di massima.

Accordo di Programma per la riqualificazione del Centro: ultima chiamata

Con le Linee guida integrative all'Accordo di programma, discusse nel Consiglio comunale del 29 luglio 2016, si riavvia il percorso verso la riqualificazione del centro di Casatenovo. Di seguito, in sintesi, i contenuti e le novità legate alla nuova ipotesi operativa.

Immagine relativa al Master Plan realizzato dallo Studio Zucchi Architetti

Da dove nasce la necessità di nuove integrazioni all'Accordo di programma

Quale futuro per il nostro ospedale

13/01/2016 - 18:00

In allegato il  volantino relativo ad un incontro inerente il futuro del servizio socio-sanitario alla luce dei nuovi indirizzi regionali, con particolare riferimento alle prospettive per l'Ospedale di Merate. Il tema è di grande importanza per il nostro territorio e vede la partecipazione di interlocutori di rilievo, per questi motivi vi invitiamo a partecipare.

L'incontro si terrà presso l'auditorium comunale di Merate, il 13 gennaio 2016, alle ore 18.

Alfio Sironi - Capogruppo PEI

Grazie!

Voglio fare innanzitutto alcuni ringraziamenti, prima di tutto ai casatesi, che ci hanno accordato questa fiducia. Il secondo ringraziamento va ad Antonio Colombo, da lui ho imparato tanto e credo che questo risultato sia dovuto anche al suo grande impegno in questi anni. E poi ringrazio la mia squadra, composta da gente in gamba, che ha collaborato per creare un programma che crediamo sia molto valido. Infine dico grazie anche ai miei avversari Colombo e Trevisol poiché abbiamo sviluppato una campagna elettorale coerente, con al centro i problemi reali di Casatenovo e dei suoi cittadini. Ci sono le premesse per lavorare bene. Ora dobbiamo dimenticarci delle preferenze, ed il sindaco di Casatenovo deve essere il sindaco di tutti i casatesi.

Filippo Galbiati, sindaco di Casatenovo

Risultati definitivi ufficiali

Condividi contenuti